New Tech

Come gli emoji hanno cambiato il nostro modo di comunicare

Gli emoji sono passati da immagini carine che aggiungiamo ai nostri testi a giocare un ruolo molto più significativo nella nostra comunicazione.

Gli emoji sono diventati una seconda natura quando si messaggia. Da quando sono nate dal bisogno di esprimere emozioni nei messaggi di testo, queste icone hanno cambiato il modo in cui usiamo comunicare digitalmente.

Ecco uno sguardo all’ascesa degli emoji e come sono diventati una parte molto più grande della nostra cultura digitale…

L’ascesa delle emoji

Gli emoji, le piccole icone colorate e le immagini che si possono aggiungere ai messaggi di testo, possono rappresentare una varietà di cose, dalle facce agli sport, alla natura e ai trasporti.

Con l’ascesa dei social media e degli smartphone, sono saldamente radicati nel modo in cui le persone comunicano testualmente. Tanto che molte tastiere di smartphone suggeriscono le emoji in base alle parole digitate, risparmiandoti di dover cercare quella perfetta da usare.

Questo non sorprende, dato che gli sms sono una forma di comunicazione breve, quindi ha senso che le persone vogliano rendere la loro comunicazione breve e semplice. Dopo tutto, le persone hanno usato simboli per comunicare per centinaia di anni.

Le emoticon sono i predecessori digitali delle emoji, iniziando come facce sorridenti che utilizzano i segni di punteggiatura. Alcune delle prime emoticon più conosciute, rese popolari negli anni ’80, includono l’emoticon ASCII smiley face : :-).

Le emoji sono nate in Giappone negli anni ’90 e si sono rapidamente diffuse in tutto il mondo, diventando i pittogrammi che le persone usano come parte della loro comunicazione digitale tra di loro.

Nel 2009, Apple ha introdotto la tastiera emoji per tutti gli utenti di iPhone. E nel 2015, l’Oxford English Dictionary ha nominato la faccia che ride con lacrime di gioia emoji come parola dell’anno.

Le emoji si sono anche spostate nell’arte e nel merchandising, dove puoi avere la tua emoji preferita su tutto, dalle pantofole alla tua tazza.

Come gli emoji agiscono come lingua

Il linguaggio si adatta con il tempo e le emoji sono uno dei modi in cui la comunicazione online si è evoluta. Si può sostenere che gli emoji rendono la comunicazione online più ricca ed emotiva. Nel testo, sono il sostituto dei gesti, del tono di voce e delle espressioni facciali.

Quando si tratta di usare gli emoji, non ci sono davvero regole grammaticali da usare come linea guida. È una questione di contesto.

Le persone hanno anche trasformato il significato di alcune emoji, attribuendo loro significati dedotti o metaforici che sono culturalmente compresi. Per esempio, l’emoji del teschio può essere usato in risposta a qualcosa di divertente o imbarazzante e le persone condividono l’emoji delle fiamme quando qualcosa è considerato cool.

Le parole possono essere facilmente fraintese attraverso il testo, ma le emoji possono aiutare a rendere più chiara la distinzione dell’intento. Per esempio, le emoji possono fare la differenza tra un messaggio inteso come sarcastico o meno. Le emoji possono anche essere ripetute per mostrare enfasi, una pratica che di solito non viene fatta con le parole inglesi.

La linguista Gretchen McCulloch sostiene che internet cambia il modo in cui usiamo il linguaggio e il modo in cui pensiamo ad esso. È diventato parte di un linguaggio che è democratico, dove gli esseri umani online negoziano collettivamente i significati di cose come le emoji.

Nell’era odierna, gli emoji sono usati nelle e-mail di lavoro, come parte delle annotazioni nelle riunioni professionali online, e per le funzioni sulle piattaforme dei social media, come i Twemojis di Twitter.

Ma abbiamo anche un effetto sulle emoji. Come abbiamo visto, le emoji sono diventate più inclusive in modo da non escludere più le diverse gamme di persone che le usano.

Alcune emoji sono state adattate in linea con le sensibilità, come l’emoji della pistola che una volta era una rappresentazione di una pistola ed è stata poi cambiata in una pistola giocattolo per bambini, che trasmette un significato più innocuo.

I vantaggi delle Emoji nella nostra comunicazione

Queste forme di espressione hanno il potere di trascendere le barriere linguistiche.

Mentre alcune persone possono disapprovare l’uso degli emoji come frivoli, non c’è dubbio che hanno reso la nostra comunicazione online più ricca e più sfumata.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button